Nel corso degli anni lo StreetSoccer si è trasformato da sport di nicchia a vero fenomeno di massa, alternativo al calcio e al calcio a 5 tradizionale. Galeotto fu il famoso spot Nike che, aprendo la sua scuderia di campioni, ha inscenato un torneo di streetsoccer, nel 2002, dando inizio al movimento sportivo e lasciando per sempre un ricordo indelebile tra tutti gli appassionati. In un vecchio Hangar dismesso, all’interno di una gabbia, Eric Cantona, presentatore d’eccezione, introduceva match incredibili tre contro tre con fenomeni del calibro di Totti, Henry e Roberto Carlos, impegnati in acrobazie e numeri da circo. 

Ai tempi lo spot ebbe notevole risonanza, sebbene Internet fosse ancora agli albori. Oggi un altro colosso sportivo ha voluto riprendere spunto dallo streetsoccer ed ha realizzato uno spot per pubblicizzare la nuova gamma di prodotti HeadToHead: la Puma con i suoi rappresentanti Radamel Falcao e il Kun Agueroha girato una pubblicità all’interno di una gabbia di streetsoccer ed è stato un attimo a diventare virale sull’etere. 

 

 

I due si sfidano in una gara a chi segna di più e lo spettacolo è garantito. Ed, in buona sostanza, è questo lo street soccer: abbinare la fantasia e la voglia di divertirsi con l’attività fisica. Non ci sono premi in palio o riconoscimenti; lo street soccer è svago, è aggregazione e voglia di stupire. Lo street soccer non ha regole prestabilite o leggi da seguire. Ognuno può giocare e esaltarsi come meglio crede.

 

Perché lo Street Soccer è molto più che uno sport…lo streetsoccer è puro divertimento!

 

Acquista o noleggia la nostra gabbia street soccer 2 vs 2